Tuesday, December 4, 2007

I SuperRegali intelligenti di Terre des hommes Italia

TDH SUPER HERO



Cliente: Terre des hommes italia
Direttore creativo: Daniele Montemale
Regia: Gaetano Crivaro
Colonna sonora: Kitchenstudio
Graphic deign del toy: BigChief Design
Web design: Cartaematita
Seeding: Daniele Montemale


INTERVISTA DI ALEX BADALIC PER CRAZY MARKETING BLOG

Terre des hommes Italia si è fatta notare negli ultimi giorni per un video virale che circola nella blogsfera. Ce ne parla Paolo Ferrara, responsabile comunicazione dell'organizzazione.


Paolo Ferrara

Alex: Ciao Paolo, per Natale eravamo abituati a dare il nostro contributo alle cause sociali più disparate acquistando i tradizionali biglietti natalizi o qualche oggetto etnico, magari acquistato in un negozio del commercio equo e solidale, o in uno dei mercatini organizzati in occasione delle festività dalle organizzazioni non profit. Cosa sono invece questi SuperRegali?

Paolo: È un concetto nuovo, che si sta diffondendo anche in Italia dopo aver spopolato in paesi come gli Stati Uniti e l’Inghilterra. L’idea è semplice. Invece di fare i soliti regali, ingombranti, spesso inutili e il più delle volte poco graditi, perché non fare un regalo davvero utile a chi ne ha davvero bisogno? Ecco, quelli che noi abbiamo chiamato SuperRegali sono esattamente questo.

Abbiamo chiesto ai responsabili dei nostri progetti nei paesi in via di sviluppo di cosa ci fosse realmente bisogno e l’abbiamo messo su una piattaforma di e-commerce sul sito www.SuperRegali.org, realizzato dall’agenzia Cartaematita

Ne sono venuti fuori quaderni, banchi di scuola, libri, servizi igienici, corsi di formazione per insegnanti, computer, pasti, visite mediche, kit di irrigazione, palloni da rugby, campi estivi per bambini orfani di AIDS, e tanto altro ancora. Super Regali per Super Bambini, quelli che ogni giorno affrontano povertà, malnutrizione, conflitti armati, malattie come AIDS e malaria, senza mai perdere il sorriso e la voglia di sognare.

Alex: Regali che quindi saranno effettivamente distribuiti ai bambini e alle loro famiglie?

Paolo: Il meccanismo è proprio questo, il donatore sceglie cosa regalare tra le varie proposte e aquista il suo regalo come farebbe su qualsiasi sito di e-commerce, pagando con carta di credito, PayPal o bonifico. I regali, scelti sulla base delle esigenze specifiche di ogni progetto, verranno assicurati direttamente sul posto dai nostri operatori. Chi dona riceverà una cartolina virtuale e una lettera che potrà inviare ad amici e parenti, a testimonianza della sua scelta di solidarietà e impegno per il rispetto dei diritti dell'infanzia. Il bello dei SuperRegali è che non chiudono mai e si possono fare tutto l’anno.

Alex: Se non sbaglio anche il meccanismo di promozione di questa iniziativa è abbastanza originale...


TDH SUPERHERO

Paolo: Abbiamo cercato di affidarci al viral marketing. Insieme a BigChief Design abbiamo creato una mascotte portafortuna, TDH SUPER HERO, un simpatico paper toy che speriamo diventi uno dei regali più cool tra i blogger italiani. Costruirlo è semplicissimo: basta stampare il layout, ritagliare lungo i bordi, piegare e incollare. Il supereroe trova il suo habitat naturale sulla scrivania dell'ufficio, sul bancone di un negozio o in casa, ma può anche essere appeso all’albero di Natale come decorazione. Anche le aziende che si sentiranno coinvolte in un'azione di solidarietà potranno personalizzare il toy con il logo dell'azienda, in questo caso effettuando una donazione minima di 300 Euro.

Ma non è finita qui. TDH SUPER HERO sarà anche il protagonista di una serie di video virali. Il primo, bellissimo, è uno spoof del video Dove Onslaught. Il lavoro creativo è stato fatto da Daniele Montemale (aka Viralavatar) e da Gaetano Crivaro, e Daniele ha anche fatto da seeder, con risultati davvero ottimi. Un altro video lo abbiamo fatto in casa, con musiche di Kitchenstudio, insieme ai bambini di una scuola elementare di Managua. I nostri colleghi in Nicaragua mi assicurano che si sono divertiti tantissimo a giocare con la nostra mascotte. Nei prossimi giorni TDH SUPER HERO sarà protagonista di nuovi video in giro per il mondo e poi… Beh, è inutile che vi dica tutto, diciamo solo che ne vedrete delle belle e, soprattutto, speriamo che ce ne facciate vedere delle belle. Ci piacerebbe che ognuno di voi si divertisse a realizzare dei video divertenti con il TDH SUPER HERO. Immaginatelo in un video musicale, in un’intervista, mentre gioca con i bambini oppure in un vero e proprio spot per i SuperRegali. Tutti i video che riceveremo saranno pubblicati in un canale dedicato di YouTube e in una pagina del sito www.superregali.org.

Alex: Mi sembra di capire che Terre des hommes abbia abbracciato la filosofia del Web 2.0 con decisione e coraggio. È solo un esperimento o ci credete davvero?


Paolo: Sono convinto che le parole chiave del Web 2.0 siano engagement e persone. Niente di diverso da quello che organizzazioni come TDH fanno di già: mobilitare le persone per costruire un mondo più giusto creando relazioni basate sulla trasparenza, il coinvolgimento e la partecipazione. Eravamo già abituati a farlo nelle piazze, attraverso i banchetti di raccolta fondi, gli open day o il volontariato territoriale. Ora Internet ci da l’opportunità di inventare nuove forme di partecipazione, nuove forme di volontariato ma anche nuove e più efficienti modalità di raccolta fondi. E credo che questo sia coerente con la nostra natura e la nostra missione.



Decoupage

Alex: In questi giorni ho visto che TDH è impegnata anche in un’altra iniziativa per gli sfollati del Bangladesh. Un’iniziativa che ha già trovato spazio su Spot and Web nei giorni scorsi. Vuoi parlarmene?

Paolo: Ti riferisci ad Agire che abbiamo appena lanciato insieme a Action Aid, Amref, Save the children, Vis e WWF per dare una risposta unitaria e coerente alle tante emergenze umanitarie del pianeta. Siamo partiti in occasione del ciclone Sidr, che nei giorni scorsi ha provocato più di 4.000 morti, tre milioni di sfollati e danni economici incalcolabili al Bangladesh. Che ci si metta insieme è un fatto nuovo in questo paese e mi auguro segni un’inversione di rotta rispetto all’incomprensibile frammentazione italiana. Se i lettori dei nostri blog vogliono sostenere l’appello di Agire per il Bangladesh fino al 16 dicembre possono donare 1 Euro dal proprio cellulare privato TIM, Vodafone e Wind o 2 euro da rete fissa Telecom Italia al numero 48581. Altre modalità di donazione e maggiori informazioni le trovate sul sito www.agire.it.

No comments: