Tuesday, January 30, 2007

La GDO scommette sugli over 50

Cresce il fenomeno dei punti vendita specializzati per target.

L' Italia inizia a muovere i primi importanti passi di segmentazione della clientela anche nel mondo della grande distribuzione. Nel resto del mondo, già da tempo, il proliferare di catene discount e degli outlet ha di molto ridotto i margini di guadagno del settore, che per difendersi decide di dirigersi su minori ma forse più profittevoli segmenti del mercato. L'obiettivo principale è rafforzare il positioning, trasmettendo valori in linea con tutta la strategia dell'offerta. Un'importante esempio arriva dalla vicina Austria, dove a Salisburgo, è nato il primo grande magazzino rivolto a over 50, il suo nome è Adeg Aktiv Markt 50+ . L'investimento considerevole è servito prevalentemente a creare servizi, su un'area di 900 metri, a prova di anziano. Interamente progettato e realizzato per offrire tutti i confort necessari: l'ingrandimento delle etichette dei prodotti, allargamento dei percorsi tra gli scaffali, pavimento antiscivolo, creazione di comodi spazi di sosta con panchine. La cosa più sorprendente è che anche i commessi hanno più di 50 anni. Risultato? Un aumento di più del 50% nel volume di vendita rispetto al punto vendita precedente. Il progetto pilota può indurre ad una vera e propria rivoluzione nel processo di acquisto ed è migliorabile con una semplice analisi dei clienti. Mi verrebbe da suggerire una farmacia, oppure interi reparti di prodotti contro il colesterolo e il diabete, ristoranti speciali oppure assistenti alla vendita, per i vecchi nostalgici della distribuzione al dettaglio.
Il motivo principale che sta spostando la mira delle aziende verso un pubblico più maturo sono chiare, la popolazione sta invecchiando ma il confine dell'età anziana tende ad essere costantemente posposto. Lo dimostra il sentire parlare sempre più spesso di quarta età.

Gli anziani di oggi hanno molti interessi, un'elevata mobilità, carica vitale ed energia. Non condividono come in passato il culto del risparmio e ritengono un diritto/dovere godere di un certo indennizzo, per lavoro e sacrifici, in termini di qualità della vita. Dispongono della risorsa oggi più scarsa: il tempo. Questo genera soprattutto nel settore turistico una crescita in tutte le tipologie: dalla crociera ai viaggi individuali che offrono momenti di socialità.
Staremo a vedere se le aziende in Italia sapranno cogliere questa, che in molti definiscono, opportunità.

No comments: